Junior team “Torneo Città della pace”

image_pdfimage_print

Punteggio articolo
[Voti: 4 Media voto: 5]
Quest’anno, durante le vacanze di Pasqua, ho partecipato come volontario nello Junior Team del Torneo Città della pace. Lo Junior Team, composto principalmente da ragazzi delle scuole superiori, è  la sezione più numerosa di volontari che aiutano ad organizzare la manifestazione. Esso  è a sua volta diviso in tre gruppi: accompagnamento, logistica e comunicazione che si occupano rispettivamente di accompagnare le squadre alle partite e agli eventi, aiutare nell’organizzazione generale e sui campi e gestire la pagina Facebook del torneo scrivendo anche articoli.

All’interno dello Junior Team io ero un accompagnatore, mi era stata assegnata una squadra di calcio femminile dalla Bosnia Erzegovina e così ho trascorso con loro i tre giorni del torneo.

Mi sono divertito molto in loro compagnia e ho potuto confrontarmi con una cultura diversa, inoltre mi sono piaciuti molto gli eventi a cui abbiamo partecipato, come la sfilata per le strade di Rovereto e il giuramento di fair-play alla Campana dei Caduti.

Alla sera del terzo giorno le squadre delle varie categorie hanno giocato  le finali, una volta terminate le partite non sono mancati  i fuochi d’artificio e dopo qualche giorno dalla fine del torneo è stata  organizzata una cena con tutto lo Junior Team per celebrare il lavoro svolto.

Fare il volontario in questo evento significa poter conoscere numerose persone da tutto il mondo e fare anche nuove conoscenze tra gli altri membri dello Junior Team, tuttavia bisogna anche impegnarsi e lavorare sodo per permettere a tutte le squadre che vi partecipano di vivere un’esperienza migliore possibile e far funzionare l’organizzazione in modo perfetto: non importa se si è un accompagnatore, un membro della logistica o uno della comunicazione, bisogna essere sempre puntuali e disponibili ad aiutare.

Sicuramente consiglio di vivere quest’esperienza unica a tutti coloro che hanno voglia di mettersi in gioco, incontrare ragazzi da tutto il mondo e farsi tante nuove amicizie.

 

Niccolò Zen

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0