Quelli che lo “Sportivo”…… Il Rosmini di Rovereto: dai banchi alle piste

Punteggio articolo
[Voti: 2 Media voto: 3]
image_pdfimage_print

Iniziato il 14 dicembre, è terminato il 22 febbraio l’interessante e articolato percorso “sciistico” portato avanti dalle classi seconde del liceo scientifico-sportivo del “Rosmini” di Rovereto.

L’attività si è aperta con un incontro con l’ex sciatore, pluri-medagliato campione di sci alpino e carving, Gianluca Grigoletto: una formazione trasversale che ha toccato l’intera storia dello sci, dalle sue umili origini di “mezzo di trasporto”, fino agli onori di uno sport di altissimo livello. Non secondarie le informazioni relative all’innovazione dei materiali e delle tecniche sciistiche, senza ovviamente tralasciare l’aspetto legato alla sicurezza. Ma la testimonianza più coinvolgente per i ragazzi è stata sicuramente la storia personale dell’atleta, che ha saputo trasformare la sua passione per lo sci in una professione legata al marketing, perché lo sport non è solo attività fisica: è anche strategia, innovazione, idee…

Le classi si sono poi portate sul campo per vivere un’esperienza a diretto contatto con le piste di Costa di Folgaria. Grazie alla disponibilità e alla collaborazione della “Scuola italiana sci di Folgaria” i ragazzi hanno potuto, chi sperimentare, chi perfezionare e chi allenare agonisticamente la corretta tecnica dello sci alpino. Le classi sono state divise in gruppi di livello, ognuno affiancato da un maestro della scuola di sci, che lo ha accompagnato durante le lezioni con spiegazioni e consigli mirati. Dalle tecniche di discesa lo sguardo si è poi spostato su altri aspetti, quali il territorio ed il paesaggio, i rischi della montagna e la sicurezza sulle piste. Al termine i ragazzi sono stati valutati dai rispettivi maestri sulla base dei miglioramenti individuali, raggiunti grazie alla loro preparazione.

In un secondo momento, il 22 ed il 23 febbraio, le classi hanno poi partecipato, come “Student Staff”, alla finale provinciale dei Giochi Sportivi Studenteschi di sci delle scuole medie e superiori, svoltasi a Fondo Grande. Prima dell’evento sono state coinvolte in un momento di formazione in classe tenuto da Andro Ferrari, responsabile del settore scuola e sport del CONI trentino, per capire l’importanza di una scrupolosa ed efficiente organizzazione alla base di una manifestazione sportiva. Durante la giornata gli studenti si sono distribuiti nei vari ruoli da rivestire, smistandosi sul luogo della gara: guardia-porte e lisciatori a diretto contatto con il tracciato, cronometristi, speaker, fotografi, addetti ai pettorali ed alle premiazioni, affiancati da qualificati giudici.

Un’esperienza unica, insomma, nata dalla collaborazione tra il Liceo Rosmini di Rovereto, la “Scuola italiana sci i di Folgaria” , la PAT e il CONI provinciale. La grande disponibilità dei maestri di Folgaria, l’impegno ed il lavoro del liceo e dei docenti di motoria dell’indirizzo scientifico-sportivo, assieme alla Folgaria ski, hanno reso possibile un’attività entusiasmante, dai risultati positivi ed inattesi: vivere uno sport, tanto amato come lo sci, a 360° e sotto ogni suo punto di vista.

 

cl 2fr

Condividi su... <br>Share on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: