Il linguaggio come luogo di conflitto

image_pdfimage_print
Punteggio articolo
[Voti: 0 Media voto: 0]

Si comunica che

il gruppo di docenti del Liceo “Pensare in presenza” ha organizzato un incontro pubblico presso il Liceo sul tema

Il linguaggio come luogo di conflitto

venerdì 16 febbraio alle ore 15.00

con Chiara Zamboni, docente di Filosofia del linguaggio all’Università di Verona

A partire dal presupposto che il linguaggio non è solo convenzione, ma orientamento di senso del nostro agire, l’iniziativa nasce come approfondimento di un percorso di riflessione critica da parte di un gruppo di docenti, sull’uso e la pervasività di termini che, assunti acriticamente (come per esempio il paradigma della competizione) segnano e condizionano le nostre esistenze sia nella società che nella scuola. La proposta perciò è quella di riflettere sulla potenza del linguaggio e interrogarlo come “luogo” originario che ci lega agli altri e al mondo, espressione di libertà e desiderio e come tale, dunque, anche luogo di conflitto.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0