1

Promemoria corretto uso buono pasto

CIRCOLARE 61 – Promemoria per un corretto uso dei buoni pasto




Lauree magistrali a ciclo unico – atenei non statali





Lauree triennali – atenei non statali





Lauree magistrali – atenei non statali





Lauree magistrali a ciclo unico – atenei statali





Lauree triennali – atenei statali





Lauree magistrali – atenei statali





Gli atenei non statali





Gli atenei statali





Percorsi formativi

Come iscriversi

I Corsi di Laurea delle università italiane possono essere suddivisi in tre gruppi, distinti a seconda delle modalità di accesso:

  • numero aperto (a discrezione dei singoli atenei)
  • numero chiuso (a discrezione dei singoli atenei)
  • accesso programmato a livello nazionale (Medicina e Chirurgia, Professioni Sanitarie, Veterinaria, Architettura, Odontoiatria e Scienze della Formazione)

Ciascuna di queste tre tipologie ha scadenze e regolamenti propri che possono dipendere o dal MIUR o dalle amministrazioni delle Università.

Test

I Corsi di Laurea a numero chiuso e quelli ad accesso programmato prevedono un test d’ingresso che si svolge ogni anno a partire dal mese di settembre. I test d’ingresso per i corsi di laurea ad accesso programmato vengono gestiti direttamente dal MIUR e si svolgono in contemporanea in tutta Italia. Sempre il Ministero ne definisce posti disponibili, data della prova e argomenti.

Iscrizione effettiva

Per essere ammessi a qualsiasi corso di laurea è indispensabile essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale o di un titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo.

Per iscriversi è necessario presentare la domanda all’università, entro la data di scadenza pubblicata sul sito del Corso di Laurea scelto o sul Manifesto degli Studi pubblicato annualmente da ogni ateneo.




Sistema Universitario Italiano


CFU Crediti Formativi Universitari

Si chiamano CFU e sono uno strumento per misurare la quantità di lavoro di apprendimento, compreso lo studio individuale, richiesto allo studente per acquisire conoscenze e abilità nelle attività formative previste dai corsi di studio.

Un credito (CFU) corrisponde di norma a 25 ore di lavoro che comprendono lezioni, esercitazioni, etc., ma anche lo studio a casa. Per ogni anno accademico, a uno studente impegnato a tempo pieno nello studio è richiesta una quantità media di lavoro fissata in 60 CFU, ossia 1500 ore.

Per ogni singola attività formativa il carico di lavoro consiste nel tempo teorico nel quale si ritiene che uno studente medio possa ottenere i risultati di apprendimento. I risultati di apprendimento consistono in cosa lo studente saprà, capirà o sarà capace di fare al termine del processo d’apprendimento.

I CFU si acquisiscono con il superamento dell’esame o altra prova di verifica.

PER SAPERNE DI PIU’:

Normativa

Il sistema degli studi universitari segue le linee della riforma universitaria presentata nella legge 240/2010.

https://www.camera.it/parlam/leggi/10240l.htm

Organizzazione delle università

https://www.miur.gov.it/web/guest/organizzazione-delle-universita