1

Teodora, Fabio e Alessio alla Maker Faire Roma 2019 – The European Edition

Dal 18 al 20 ottobre 2019 si è svolta a Roma la fiera Maker Faire Roma 2019, un’importante manifestazione sull’innovazione, ossia un evento ricco di invenzioni e creatività, che celebra la cultura del “fai da te” in ambito tecnologico. È il luogo dove makers, imprese e appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti e condividere le proprie conoscenze e scoperte. Riunisce gli appassionati di tecnologia, gli artigiani digitali, le scuole, le università, gli educatori, gli hobbisti, i centri di ricerca, gli artisti, gli studenti e le imprese.

In questa occasione, l’associazione di promozione sociale MindsHub, ha partecipato come espositore del progetto relativo ad un orto automatizzato. Questo progetto, nato all’interno di un’esperienza di Alternanza Scuola-Lavoro, ha coinvolto alcuni studenti della Provincia di Trento, tra cui Teodora Panjkovic di 4DM, Fabio Giovanazzi di 4AS, Alessio Zeni di 4EM e Bertolini Damiano di 5DM.

Teodora, Fabio e Alessio hanno perseverato nel tempo, collaborando con l’associazione MindsHub fino al raggiungimento dell’obiettivo, ossia l’esposizione alla fiera dell’orto automatizzato, cui hanno partecipato con entusiasmo e competenza.

Ringrazio di cuore, tutti i volontari di MindsHub (https://mindshub.it/), in particolare il presidente dell’associazione Mattia Gasperotti, perché dapprima con il progetto CoderDojo e da un paio di anni con quello di MindsHub for Makers, hanno permesso agli studenti della nostra scuola, di svolgere esperienze di Alternanza Scuola-Lavoro significative, sotto ogni profilo, partendo da quello tecnologico/scientifico a quello umano/relazionale.

Prof.ssa Barbara Priolo

Docente di informatica e referente del Progetto di Alternanza Scuola-Lavoro MindsHub for Makers

 




Cerificazioni di latino

Martedi 15 ottobre 2019,  nell’aula riunioni del Liceo Rosmini di Rovereto, si è tenuta la cerimonia di consegna dei diplomi relativi alle certificazioni in lingua latina. Otto studenti, appartenenti a classi diverse dei tre indirizzi liceali con il latino nei loro curricula (classico, scientifico e linguistico) hanno ricevuto dalle mani del Dirigente Paolo Pendenza il riconoscimento ufficiale delle competenze conseguite in latino, a seguito dell’esame sostenuto lo scorso 11 aprile nella sede del Liceo Galilei di Trento.

La commissione di valutazione, presieduta dalla prof.ssa Caterina Mordeglia, docente di Letteratura latina al Dipartimento di Lettere e Filosofia di Trento, ha certificato per i sette studenti in uscita dal primo biennio il conseguimento del livello A1 di competenze linguistiche in latino, riservando al solo studente in uscita dal secondo biennio quello del livello B1. Per Francesco Peschedasch, Maddalena Zucchelli, Federico Zamboni, Alice Debiasi, Agnese Trentini, Anna Robol, Chiara Mazzucchi e Sebastiano Polli è stato un momento di gioia e di gratificazione per il traguardo raggiunto.

La certificazione in lingua latina, introdotta nella nostra regione nel 2015, è riconosciuta a livello nazionale.




Conferenza/seminario di informatica

 

 

Il giorno 9 ottobre 2019, per il secondo anno consecutivo, si è svolto il seminario di informatica dal titolo “Padroni del Vapore – Come gli algoritmi (e chi li conosce) dominano il mondo”, tenuto dal prof. Alberto Montresor dell’Università di Trento. Previsto all’interno del progetto “Palestra di algoritmi-Percorso di allenamento per le Olimpiadi dell’Informatica per l’a.s. 2019–2020”, è stato proposto, quest’anno, alle classi terze dello scientifico (opzione scienze applicate e tradizionale) al fine di descrivere gli effetti sempre più dirompenti che gli algoritmi stanno avendo sul nostro mondo, e dell’enorme potere che si concentra nelle mani di chi controlla tali algoritmi. E’ stata anche un’occasione per far conoscere agli studenti le competizioni delle Olimpiadi di informatica a squadre e individuale, con particolare attenzione agli aspetti di genere.

 

Tema del seminario

“Padrone del vapore” è un termine di origine marinaresca che indica colui che comanda, ha potere assoluto; spregiativamente, indica chi comanda condizionando i poteri pubblici. In questo seminario, discuteremo degli algoritmi nascosti nei sistemi software che utilizziamo tutti i giorni, quali Google e Facebook. Discuteremo dell’enorme potere che si sta concentrando nelle mani di chi controlla tali algoritmi, e della totale mancanza di trasparenza attorno ad essi. Vedremo infine come la complessità degli algoritmi che governano il mondo sta diventando talmente alta, che gli autori stessi stentano a mantenere il loro controllo.

La conferenza ha permesso ai ragazzi di comprendere che l’informatica non è solo una materia da “smanettoni”, ma è la scienza che studia i metodi generali per risolvere problemi (quantomeno, quelli che sono effettivamente risolubili) in termini di modelli, dati e algoritmi, riguardanti ogni aspetto della nostra vita professionale e non solo. Gli studenti hanno avuto conferma del forte legame tra l’informatica e le altre materie scientifiche; infatti, da una parte l’algoritmica può spiegare alcuni fenomeni, ad esempio, della biologia e, per contro, imparare dagli stessi per dedurre nuovi algoritmi applicabili in altri settori. Perfino il nostro modo di pensare è ormai fortemente condizionato dal funzionamento degli algoritmi che regolano la diffusione delle notizie, pertanto prescindere dalla conoscenza di questi aspetti dell’informatica, può perfino portare ad esercitare in maniera non adeguata il nostro spirito critico. I ragazzi e le ragazze hanno potuto anche conoscere esempi di scienziate/ricercatrici donne, che hanno dato un forte contributo alla ricerca in informatica, pur provenendo da altri ambiti di studio e, viceversa, a quella in altri settori, pur provenendo dall’informatica. Hanno, quindi, compreso l’importanza di abbattere gli stereotipi per cui l’informatica viene considerata come possibile opzione di carriera professionale solo per i maschi.

 

Prof.ssa Barbara Priolo

Docente di informatica e referente delle Olimpiadi di informatica (a squadre e individuali)




Spettacolo: Fabrizio De André – Viaggio nella vita di un poeta




Calendario scolastico

CALENDARIO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE

Anno scolastico 2019/20

giovedì 12 settembre 2019
Inizio delle lezioni

venerdì 1 e sabato 2 novembre 2019
Ponte di Ognissanti

sabato 7 dicembre 2019
Ponte dell’Immacolata

da lunedì 23 dicembre 2019 a lunedì 6 gennaio 2020
Vacanze di Natale

da sabato 22 a martedì 25 febbraio 2020
Vacanze di carnevale

da giovedì 9 aprile a martedì 14 aprile 2020
Vacanze di Pasqua

mercoledì 15 e giovedì 16 aprile 2020
giorni a disposizione della scuola

sabato 25 aprile 2020
festa della Liberazione

venerdì 1 e sabato 2 maggio 2020
festa del lavoro

lunedì 1 e martedì 2 giugno 2020
anniversario della Repubblica

mercoledì 10 giugno 2020
Fine delle lezioni




Dalla Viva Voce

Dalla Viva Voce – Nella mattina di sabato 5 ottobre,  nell’Aula Magna   quasi 200 alunni di 11 classi  del nostro Liceo hanno partecipato con grande attenzione ed intensità allo spettacolo Dalla Viva Voce, organizzato dall’omonima Associazione e dall’Associazione Culturale Quadrivium nell’ambito dell’iniziativa regionale della Settimana dell’Accoglienza 2019. La recitazione di Amedeo Savoia, le musiche scelte e suonate da Nicola Straffelini, i video e le immagini di Mauro Savoia hanno portato agli spettatori “voci da dentro il carcere”, raccolte durante i laboratori di scrittura organizzati da alcuni volontari presso la casa circondariale  di Trento, affiancandole a “voci da fuori”, del passato e del presente. Storie piene di umanità, frammenti di vita che hanno suscitato attenzione, commozione, interrogativi aperti, su temi di cittadinanza quali la violenza, la punizione, il carcere, la rieducazione possibile dei detenuti.




Il Liceo Rosmini conquista 2 medaglie alle Olimpiadi di informatica a Matera

Dal 17 al 19 settembre 2019 si è svolta, a Matera, la fase nazionale delle Olimpiadi di informatica, a cui hanno partecipato brillantemente due studenti del nostro liceo, dopo aver superato le fasi di Istituto e territoriale.

Fabio Giovanazzi, di 4AS, ha conseguito la medaglia d’argento e risulta essere uno dei 20 probabili olimpici in Italia. Fabio è, quindi, ammesso, ad uno specifico percorso formativo da cui verranno scelti quattro atleti chiamati a rappresentare l’Italia alle Olimpiadi internazionali di Informatica, che si svolgeranno dal 19 al 26 luglio 2020 a Singapore.

Alessio Zeni, di 4EM, ha vinto la medaglia di bronzo, dopo aver conseguito il secondo risultato in Italia e in Trentino alla fase territoriale.

Prima di quest’anno, l’impresa di vincere la medaglia di bronzo era riuscita, nel 2016, solo al plurimedagliato  Stefan Panjkovic della allora 5AM.

Fabio e Alessio hanno partecipato con entusiasmo, impegno e competenza non solo alle Olimpiadi individuali di informatica, ma anche a quelle a squadre insieme a Teodora Panjkovic, Samuel Gobbi e Fezzardi Matteo conseguendo il terzo posto in Trentino.

Un ringraziamento particolare va al prof. A.Montresor dell’Università di Trento che, attraverso dei percorsi ad hoc, ha permesso una crescita generale del movimento nelle scuole superiori della provincia.

Prof.ssa Barbara Priolo

Referente delle Olimpiadi di informatica individuali e a squadre




Pubblicazione risultati test INVALSI 2019

Si comunica agli studenti delle classi quinte dell’anno scolastico 2018/19 che hanno sostenuto l’esame di maturità nel giugno scorso, che sono disponibili gli esiti delle prove INVALSI 2019 dell’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado.

Gli studenti possono accedere direttamente alla loro certificazione personale, disponibile accedendo con ruolo “Studente” all’area riservata del sito

https://invalsi-areaprove.cineca.it/index.php?get=accesso

Gli studenti accedono alla loro certificazione individuale mediante le credenziali che sono state fornite durante lo svolgimento delle prove INVALSI 2019.

Chi avesse smarrito le proprie credenziali personali può farne nuovamente richiesta inviando una email a sandro.collini@liceorosmini.eu.




calendari per i corsi di recupero carenze a settembre

In allegato i calendari per i corsi di recupero carenze a settembre.
Si precisa quanto segue:
1. ciascun file contiene gli orari dei quattro anni di corso (facendo riferimento all’anno scolastico che si è finito di frequentare a giugno e non quello successivo)
2. i nominativi dei docenti sono quelli che terranno i corsi (in caso il docente non sia più in servizio a settembre, il sostituto terrà il corso)
3. in caso si rilevino eventuali sovrapposizioni con altri corsi, lo si farà presente alla prima lezione e il docente potrà concordare con gli studenti una variazione di data o orario4. si ricorda l’obbligatorietà della frequenza ai corsi per poter sostenere la prova di fine corso che si terrà alla fine di settembre. E’ necessario comunque il 70% di frequenza del monte ore per essere ammessi alla prova. In caso di mancata frequenza del 70% del monte ore si potrà soltanto richiedere la prova di novembre.

 

Orari recuperi liceo sportivo

Orari recuperi liceo scienze applicate

Orari recuperi liceo scientifico

Orari recuperi liceo linguistico

Orari recuperi liceo classico




Adozioni libri di testo anno 2019-2020

LICEO CLASSICO

LICEO LINGUISTICO

LICEO SCIENTIFICO

LICEO SCIENZE APPLICATE

LICEO SPORTIVO

Gli studenti delle future classi prime e future classi seconde, se hanno scelto il comodato gratuito, dovranno scaricare solo il file dei libri consigliati (da acquistare a carico delle famiglie) perchè gli altri saranno da ritirare presso la cartolibreria “Rosmini” sita in Corso Rosmini Rovereto a partire dai primi di agosto 2019.

LIBRI PRIME CONSIGLIATI 19_20

LIBRI SECONDE CONSIGLIATI 19_20




Public History 2.0

Alternanza scuola-lavoro 2018-2019: Progetto Public History 2.0 Classi terze

L’alternanza scuola- lavoro si fa anche imparando il metodo storico e l’uso critico dei social media. E’ quanto riproposto anche quest’anno a tutte le classi terze dal Liceo Rosmini, in collaborazione con la Fondazione Museo storico di Trento.

Il progetto ha visto impegnati gli/le studenti in una serie di incontri nell’arco dell’anno coordinati da esperti del Museo: le attività sia di carattere teorico che pratico, oltre che far sperimentare il lavoro critico sulle fonti storiche e l’uso del catalogo bibliografico trentino, erano finalizzate anche alla realizzazione di contenuti per i social network; le migliori produzioni sono state poi presentate in un incontro a teatro con tutte la classe partecipanti al progetto, nella mattinata di mercoledì 5 giugno con la presenza del Dirigente e del Presidente della Fondazione Museo storico: è stato questo un momento collettivo di restituzione di un lavoro impegnativo che ha riscosso molto successo tra gli/le studenti anche per la qualità e l’efficacia degli elaborati presentati. L’esperienza verrà ripetuta anche il prossimo anno.




Fabrizio De André: viaggio nella vita di un poeta

Il 6 giugno scorso, al mattino per le classi del Liceo Rosmini, alla sera per la cittadinanza, è andato in scena lo spettacolo musicale “Fabrizio De André: viaggio nella vita di un poeta”, ideato e realizzato dalla prof.ssa Biancamaria Toldo con la collaborazione di Lucio Zandonati e Luca Valduga (Associazione culturale Apocrifi), di Mirko Vezzani (Scuola musicale Jan Novàk) e di Michele Comite. Sessanta studenti impegnati nella musica, nel canto, nella recitazione, nella danza, nel video making, hanno saputo suscitare grandi emozioni tra i giovani e i meno giovani, proponendo una loro rilettura della poetica di Fabrizio De André.

Lo spettacolo ha previsto anche, in alcuni momenti, la partecipazione straordinaria dei bambini della 5A della Scuola Primaria Gandhi. Nella realizzazione di questo progetto i ragazzi non hanno cercato di imitare il grande cantautore genovese, ma di interpretare in modo personale e originale alcune tra le sue canzoni più note e significative. Sedici brani suonati e cantati dal vivo dagli studenti, anticipati da parti recitate e accompagnati da coreografie e filmati, hanno avuto la finalità di far conoscere alle nuove generazioni di giovani il pensiero di Fabrizio De André.

Complimenti a tutti i ragazzi protagonisti: avete saputo con questo spettacolo commuovere ed emozionare i ” maestri” e il pubblico. Queste alcune parole scritte ai ragazzi a fine spettacolo dal maestro Lucio: “Siete voi gli insegnanti delle emozioni. Ho sentito da parte vostra complicità e voglia di essere uniti per un sogno comune: andare in scena nel migliore dei modi. Avete combattuto con voi stessi e con il mondo per arrivare a portare in scena questo spettacolo; proseguite con questa battaglia, siate protagonisti della vostra vita, ve lo meritate!”. Grazie a tutti coloro che hanno sostenuto il progetto e, a grande richiesta, si replicherà in autunno.

Prof.ssa Biancamaria Toldo




Cartographie sur les pas de quelques illustres français

La 4 A linguistico ha partecipato al progetto “Cartographie sur les pas de quelques illustres français”, patrocinato dal consolato di Firenze e proposto dall’attachée de coopération pour le Français, Madame Nelly Mous per festeggiare i dieci anni del progetto Esabac – doppio diploma francese e italiano .
Sono stati selezionati solo 5 licei Esabac. Ogni classe doveva proporre un percorso culturale e turistico, nella propria città, sui passi di alcuni celebri personaggi o visitatori francesi.




Il Liceo conquista il Premio delle Camere di commercio “Storia di alternanza”

Con il video “Proviamo il nostro futuro” – che potete vedere qui sotto – il liceo Rosmini ha conquistato il Premio delle Camere di commercio “Storia di alternanza”.

Il progetto ha permesso ai ragazzi della 4Fr del liceo scientifico sportivo di provare l’esperienza di vita in caserma dal 24 al 26 gennaio alla caserma Alpina di Predazzo. I ragazzi hanno partecipato alle attività previste dalla Scuola Alpina a passo Rolle, in particolare il primo soccorso in montagna (elisoccorso e cinofili), hanno conosciuto il corpo della Guardia di Finanza e i suoi campi d’intervento e approfondito quindi la consapevolezza e il senso di legalità.

Hanno conosciuto l’organizzazione dei Gruppi sportivi delle Fiamme Gialle e sperimentato lo sci nordico con il tutor esterno Luogotenente Antonio Baccega e quello scolastico, la prof. ssa Silvana Frisinghelli.

La premiazione è avvenuta mercoledì 5 giugno a Trento presso la sede delle Camere di Commercio. Il premio consiste in 2500 €.

 




Dirty Walls o Creativi di tutto rispetto

Si è svolta nella settimana 27-30 maggio 2019 la valutazione degli elaborati pervenuti per il concorso di idee DIRTY WALLS O CREATIVI DI TUTTO RISPETTO della Soprintendenza per i beni culturali.

Sono stati visionati 19 elaborati grafici, realizzati da studenti di 3 istituti scolastici trentini: Istituto delle Arti – Liceo Depero, Rovereto; Liceo Rosmini, Rovereto; Istituto Marie Curie, Pergine. A questi si aggiungono alcune proposte di ‘slogan’ inviate da studenti dell’Istituto agrario di San Michele all’Adige.

La Commissione ha lavorato al fine di individuare gli elaborati considerati più funzionali alla campagna di sensibilizzazione per il contrasto al vandalismo urbano rivolta ai giovani, che la Soprintendenza intende realizzare prossimamente.

Per l’iniziativa di sensibilizzazione peer to peer, che la Soprintendenza per i beni culturali intende promuovere per l’inizio del prossimo anno scolastico, con supporti diversi e nel quadro di un’iniziativa di comunicazione coordinata tra i diversi materiali.

Per il liceo sono stati premiati:

Strada, Cecilia Potrich, Sara Martina, Maddalena Baldo, Mounib Amal, Iris Hasanaj – 4’CS, Liceo Rosmini, Rovereto,
Muro proibito, Chiara Maranelli e classe 4°DM, Liceo Rosmini, Rovereto.